lunedì 19 febbraio 2018

CHE COSA E' L'EMOFILIA

L'emofilia è senza dubbio la più pericolosa tra le malattie emorragiche e quella su cui ultimamente s'è più accentuato l'interesse degli scienziati. La caratteristica che l'ha resa famosa è quella di manifestarsi solo nei maschi, e di venir trasmessa ereditariamente solo dalle femmine, che non ne presentano mai i segni.
Si riconoscono tre forme diverse della malattia (emofilia A,B,C) che si differenziano con gli esami di laboratorio; la più frequente, e anche la più nota anticamente, è quella di tipo A. Essa consiste in un disturbo della coagulazione del sangue, per la mancanza di un fattore detto " globulina anti-emofilica ", sempre presente nel plasma sanguigno normale.
La mancanza ereditaria di questo fattore ostacola la coagulazione del sangue ogni volta che essa si rende necessaria: rottura di piccoli capillari, traumi, ferite, ecc. Si capisce, quindi, a quali pericoli vanno incontro i piccoli malati di emofilia. 

Nessun commento:

Posta un commento