giovedì 22 febbraio 2018

SOFFIARSI IL NASO


Anche il raffreddore ha un suo galateo. Non ci si soffia il naso con suoni di fanfara né, per farlo più nascostamente,  ci si gira dall'altra parte voltando le spalle a chi parla con noi; non si sventola il fazzoletto coi relativi bacilli; tanto meno si fa come quelle persone che, dopo essersi soffiate il naso " analizzano “ i risultati guardando nel fazzoletto. Invece si aspetta una pausa del discorso, un momento un momento in cui non siamo direttamente osservati e ci si soffia il naso silenziosamente, rapidamente, semplicemente,

senza attirare su di noi l'attenzione con manovre e riti speciali. E che il fazzoletto che si usa sia sempre pulitissimo; bisogna avere l’accortezza di portarne una provvista che sia possibilmente proporzionata all'intensità del nostro raffreddore.

Nessun commento:

Posta un commento